Archivio di dicembre 2010

Buon anno

giovedì, 30 dicembre 2010

La GenTe Mi Guarda

martedì, 28 dicembre 2010

Mi Giudica. Ma Più Mi Giudica,Più Mi AmO.Mi Amo Nella Mia Follia…….
.

In un mondo di falsità… un vero amico è una rarità…

lunedì, 27 dicembre 2010

Le 4 candele

venerdì, 24 dicembre 2010

In una stanza c’erano 4 candele che bruciando, si consumavano lentamente.
Il luogo era talmente silenzioso,
che si poteva ascoltare la loro conversazione.

La prima diceva:
“IO SONO LA PACE,
ma gli uomini non mi vogliono:
penso proprio che non mi resti altro da fare
che spegnermi!”
Così fu e, a poco a poco, la candela si lasciò spegnere completamente.

La seconda disse:
“IO SONO LA FEDE
purtroppo non servo a nulla.
Gli uomini non ne vogliono sapere di me,
non ha senso che io resti accesa”.
Appena ebbe terminato di parlare, una leggera brezza soffiò su di lei e la spense.

Triste triste, la terza candela a sua volta disse:
“IO SONO L’AMORE
non ho la forza per continuare a rimanere accesa.
Gli uomini non mi considerano
E non comprendono la mia importanza.
Troppe volte preferiscono odiare!”
E senza attendere oltre, la candela si lasciò spegnere.

…Un bimbo in quel momento entrò nella stanza
e vide le tre candele spente.
“Ma cosa fate! Voi dovete rimanere accese,
io ho paura del buio!”
E così dicendo scoppiò in lacrime.

Allora la quarta candela, impietositasi disse:
“Non temere, non piangere:
finchè io sarò accesa, potremo sempre
riaccendere le altre tre candele:
IO SONO LA SPERANZA”

Con gli occhi lucidi e gonfi di lacrime,
il bimbo prese la candela della speranza e riaccese tutte le altre.

CHE NON SI SPENGA MAI LA SPERANZA
DENTRO IL NOSTRO CUORE…

…e che ciascuno di noi possa essere
lo strumento, come quel bimbo,
capace in ogni momento di riaccendere
con la sua Speranza,
la FEDE, la PACE e l’AMORE… Coelho

EHI !!! TU LASSU’..HO UNA RICHIESTA DA FARTI…SE SI PUò… SAI DA TE C’E’ UNA PERSONA A ME MOLTO CARA..

giovedì, 23 dicembre 2010

…E CHE GLI VOGLIO UN
MONDO DI BENE…GLI POTRESTI DIRE CHE ANCHE SE NON cè PIù CON ME; CHE LA PENSO SEMPRE? TUTTI I GIORNI? CHE MI MANCA TANTISSIMO….E CHE NEL MIO CUORE HA UN POSTO…SPECIALE?…♥♥♥


IL NATALE SARA’PURE BELLO
ma in certi momenti incute tristezza..mi ricorda le persone care che non potranno più passarlo con me
.I TANTI NATALI PASSATI IN COMPAGNIA DI PERSONE CARE CHE ADESSO SONO VOLATE IN CIELO..E VEDERE L’ATMOSFERA NATALIZIA SENZA LE PERSONE CHE AMAVO…BEH! NO è LA STESSA COSA

Decalogo del condominio napoletano

martedì, 21 dicembre 2010

Bella frase

domenica, 19 dicembre 2010

Ricordi con umiltà
i tuoi limiti e la tua debolezza

Foto varie con l’Unitalsi

venerdì, 17 dicembre 2010

I miei lavori all’uncinetto

mercoledì, 15 dicembre 2010

QUESTI DUE PORTACELLULARE LI HO FATTI ALL’UNCINETTO,
SEMBRANO CARINI ALMENO A ME PIACCIONO COME
SONO VENUTI

U.N.I.T.A.L.S.I.Sottosezione di Napoli cena di Natale

martedì, 14 dicembre 2010

Lunedi 13 dicembre 2010 all’ Hotel Ramada.La cena prevede sempre
come ogni occasione unitalsiana l’accoglienza da parte dei barellieri e delle dame verso i soci ammalati i quali vengono anch’essi accompagnati
da amici volontari o da parenti.In questo caso
mi ha accompagnato la mia amica giudice la
quale mi ha anche accompagnato a Capua il (CE)
il mese scorso e con cui andai anche alla
grigliata a lido Fortuna a Bagnoli (NA)proprio
sulla spiaggia,nel giugno scorso,li infatti avevamo l’isola di
Nisida di fronte.La cena è andata bene
specialmente per quanto riguarda lo stare
insieme e cercare di organizzare qualcosa
per l’anno nuovo sempre con l’aiuto di Dio.Durante la cena come ogni anno fanno il
sorteggio per regalare qualcosa e io nel sorteggio
ho vinto un quadro e una catenella che serve per
gli occhiali mentre la giudice mi ha regalato un
paio di orecchini che hanno come pendolo il
cuoricino e una bottiglia di profumo di ROMEO
GIGLI
Anche quest’anno è giunto alla fine e
se vogliamo tirare le somme come al solito
pensiamo a tante cose belle che
si sono alternate in questi 12 mesi ma
dobbiamo pensare anche a momenti
tremendi che abbiamo
avuto;a quelle persone che ci hanno
lasciato e che ci auguravamo che la storia
avesse una piega diversa;ma putroppo è la
vita che va e viene.I momenti,gli attimi che
viviamo sono sempre intensi
belli o brutti che siano fanno parte di noi
della nostra storia.E’un libro che comunque
dobbiamoscrivere ma che non scriviamo solo noi,siamo aiutati da qualcuno o qualcosa che ci
guida e che ci aiuta
a scrivere ogni singolo capitolo della
nostra vita.E come ogni fine anno si fanno i
bilanci e anche in quest’occasione io li faccio;
ho viaggiato, ho visto alcuni posti che desideravo vedere, sono uscita con persone che non
vedevo da tempo, ho fatto esperienze nuove
e ne sono fiera.
A pensare che se mi avessero detto che
nonostante la mia disabilità la mia vita scorre serenamente non ci avrei creduta…forse
perchè sono molto
più forte di quello che credevo…ma
forse anche perchè non ho mai dato
retta a nessuno quando mi dicevano
che la vita era ben altro e che era fatta
solo di sacrifici e rinuncie