Archivio di maggio 2012

Video pellegrinaggio Padova giovani maggio 2012

lunedì, 28 maggio 2012

Leggete attentamente ogni singola parola

lunedì, 28 maggio 2012

Un medico entrò in ospedale subito dopo essere stato chiamato urgentemente alla chirurgia d’urgenza.Risposto alla chiamata non appena possibile,si mise il camice e andò direttamente al blocco chirurgico.Davanti alla sala operatoria trovò il padre del bambino che gli gridò:”Perchè é venuto così tardi,perchè tutto questo tempo,non sa che la vita di mio figlio è in pericolo,non hai il senso di responsabilità?”Il dottore sorrise e disse:”Mi dispiace,non ero in ospedale e sono arrivato velocemente per come ho potuto,dopo aver ricevuto la chiamata!Ed ora vorrei che si calmasse in modo tale che io possa fare il mio lavoro!””Devo stare calmo?Cosa succederebbe se suo figlio si trovasse in questo momento nei panni del mio bambino,starebbe traquillo?”Il dottore sorrise e rispose:”Le voglio dire quello che ha detto GIOBBE nella BIBBIA: DALLA POLVERE SIAMO VENUTI E IN POLVERE RITRONEREMO,SIA BENEDETTO IL NOME DI DIO!Noi medici non possiamo fare miracoli,stia tranquillo,comunque faremo tutto il possibile per suo figlio!”Dare consigli quando non siamo in questione è così facile!”mormorò il padre.L’intervento durò qualche ora,e alla fine uscì dalla sala operatoria felice e disse al padre:
“Grazie a Dio suo figlio è salvo!”e senza attendere la risposta del padre guarò l’orologio e andò via di fretta mentre diceva:”Se vuole sapere altro lo chieda all’infermiera!”Perchè è così arrogante?Non poteva aspettare qualche minuto e dirmi di più sullo stato di mio figlio?”disse all’infermiera.Ma l’infermiera con le lacrime al viso gli rispose:”Il figlio del dottore è morto ieri in un incidente stradale,e il medico era al funerale quando l’abbiamo chiamato per l’urgenza e ora che il suo bambino è fuori pericolo e sta bene,lui è corso a vedere la sepoltura di suo figlio!”
NON GIUDICARE MAI NESSUNO,PERCHE’NON SAI COSA STA VIVENDO REALMENTE CHI HAI DAVANTI A TE

18-19-20 maggio 2012 Pellegrinaggio Nazionale Giovani Unitalsi a Padova

lunedì, 21 maggio 2012

Programma: Venerdi 18 maggio 2012
Ore 15:00 Accoglienza al VILLAGGIO SAN PAOLO
a Cavallino-Treponti Venezia.
Apertura del pellegrinaggio/incontro con animazione.
Ore 20:00 Cena
Ore 22:30 Spettacolo-Veglia di Preghiera
Sabato 19 maggio 2012
Ore 7:30 Sveglia
Ore 8:00 Colazione
Ore 8:45 Partenza per la citta di Padova.
Ore 10:30:Passaggio alla Tomba del Santo(BASILICA DI SANT’ANTONIO)
Ore 11:30 momento di Preghiera all’interno
della Basilica di Sant’Antonio
Ore 13:00 Pranzo
Ore 15:00 visita all’ Abbazia d iSantaGiustina e
visita alla tomba di San Luca Evangelista
Ore 16:30 Adorazione Eucaristica presso l’Abbazia
di Santa Giustina
Ore 18:30 Rientro nella struttura VILLAGGIO SAN PAOLO.
Ore 20:00 Cena
Ora 22:00 Tutti in FESTA
Domenica 20 maggio2012
Ore 8:00 Colazione
Ore 8:45 Partenza per la città di Padova
Ore 10:30 Messa nel Duomo di Santa Maria dell’Assunta
a Padova e chiusura del Pellegrinaggio.
Ore 12:30 Pranzo e rientro nelle proprie città.

Se il mese di aprile sono stata in Umbria per tre
giorni;questa volta sono stata per altrettanti tre
giorni nel Veneto.In entrambi i casi erano dei
Pellegrinaggi organizzati dall’ Unitalsi.Adoro
viaggiare e posso dire che ho preso tutte le occasioni
che potevo per conoscere dei posti nuovi e fare
delle esperienze di questo genere;e da tutti questi
viaggi ho imparato moltissimo;ho conosciuto la cucina
di diverse regioni italiane,ho visto dei panorami stupendi
con colori meravigliosi e oltre alla natura e al buon gusto
culinario ho anche conosciuto delle storie di vita e di
arte che forse non avrei mai immaginato di poter sapere.
Tutto questo serve;serve eccome,come serve aver
socializzato con persone che hanno delle opinioni
diverse dalle mie;tutto questo mi è servito a
maturare e a non rinchiudermi in me stessa.
Tutto questo mi ha fatto veramente bene,perchè
se sono quella che sono l’ho imparato anche da qui.
E in questo viaggio cosa ho imparato?Ho imparato che
voglio continuare a vivere e a sperimentare qualsiasi
cosa mi viene proposta e continuerò a farlo finchè il
mio fisico “regge”,ho imparato che qualsiasi cosa io faccia
c’è sempre “qualcuno/a”che ha da ridire,ma poco importa;
molte volte è bello parlare al di fuori quando non vi vive
una “determinata situazione”quando poi questa “determinata situazione”si presenta a chi ti ha appena puntato il dito si
scatena il putifero perchè anche in quel caso pretendevano
da te che ti dovevi comportare come dicevano loro.Ma ho
imparato ad essere “strafottente”perchè molte volte l’indifferenza
è l’unica arma che serve a farti stare bene e soprattutto questo è il modo per godermi la MIA di vita;infatti a ME non interessa assolutamente di chi ROSICA o di chi MI INVIDIA;è un problema loro,sono loro a star male….Ma in questo caso chi si comporta cosi non si rende conto che mi da la carica per affrontare meglio determinate”cose”perché così facendo mentre loro sono li a “giudicare”perdendo tempo a “non vivere la loro vita”quindi non “godendosi”nulla di bello e di interessante diventando dei”PERDENTI”(E LO SONO E NON SE NE RENDONO CONTO
CADENDO IN QUESTO MODO NEL BARATRO DEL FALLIMENTO)io sono qui a raccontare ciò che di bello sono riuscita a fare. E per quanto riguarda i miei appuntamenti futuri;sperando che ce ne siano,verranno sicuramente sottolineati al momento opportuno,nel frattempo mi lascio alle spalle questi che ho fatto in queste ultime settimane riconoscendo di essere rimasta soddisfatta
e felice di ciò che ho fatto!Non posso per niente lamentarmi;in quest’ultimo mese;infatti ho gironzolato un pò l’Italia;prima il viaggio
in Umbria ad aprile,poi questo viaggio nel Veneto
in questo mese di maggio…oltre alcune uscite locali
non lontano da Napoli come Acerra(NA)e Massaquano
vicino a Vico Equense sul Monte Faito(NA);in questo
caso rimanendo in Campania.

Pranzo a Massaquano (A VICO EQUENSE SUL BASSO FAITO)sabato 12-5-2012

domenica, 13 maggio 2012

E finalmente siamo riusciti
ad organizzarci e a trovare
un giorno libero per la”riunione
familiare fra cugini”Una volta
perchè io non c’ero,un’altra volta
perché mia nipote doveva andare
a una festa,un’altra perchè mio
fratello era di turno al lavoro e se
non lo facevamo ora chissà quando
perchè poi mio cugino sarebbe partito
per 10 giorni alla volta di Milano per
un master di aggiornamento per il
suo lavoro e siccome sabato 12 maggio tutti eravamo liberi da ogni impegno ci siamo ritrovati per un pranzo in
agriturismo.E il luogo è stato a Massaquano una frazione di Vico Equense nel basso Monte Faito.Ci siamo mossi da casa più di un’oretta prima perchè questo luogo si trova all’inizio della
Penisola Sorrentina a metà altezza del Monte Faito,cui altezza arriva ai 1.131 m s.l.m.E’stata una giornata bella trascorsa in famiglia;spero di ripetere l’esperienza altre volte.E siccome era una riunione per il mio compleanno avvenuto il 24 aprile ho avuto due regali:i cugini mi hanno regalato un orologio e il mio fratellino,cognata e nipotina un braccialetto con due cuoricini incastonati.Devo anche
dire,che questa settimana è stata molto intensa e impegnativa,sono stata molto indaffarata;oltre ai normali giorni di palestra riabilitativa(LUNEDI,MARTEDI E GIOVEDI),lunedi mattina al ritorno ho trovato una visita davvero gradita.Era rimasto mio padre a casa ed è venuta a trovarmi una mia cuginetta da Pontecagnano(SA).Siccome è la moglie di un mio cugino carabiniere che lavora qui a Napoli,mentre il marito lavorava è venuta a fare delle commissioni e si è trattenuta anche da noi.Martedi mattina invece;sono andata in palestra e meno male che per le 11:30 sono tornata;infatti in diretta televisiva su CANALE21 come ogni anno in questo giorno(OLTRE ALL’8 MAGGIO QUESTA FUNZIONE SI FA ANCHE LA PRIMA DOMENICA DI OTTOBRE)ho seguito la SUPPLICA ALLA MADONNA DI POMPEI.Una funzione molto bella e tutte le volte che questo luogo mi emoziona;ho tantissimi bei ricordi che non torneranno più,l’importante è averli avuti;ciò significa che qualcosa ho fatto e che mi sono divertita con le mie amiche il quel luogo.Mercoledi,giovedi e venerdi mi sono placidamente rilassata a casa per poi appunto trascorrere la giornata del sabato a Massaquano nell’agriturismo situato appunto in questa piccola frazione del basso Monte Faito.

Preghiera dell’alfabeto

venerdì, 11 maggio 2012

Preghiera dell’Alfabeto.
A: Aiutami a fare la TUA volontà
B: Benedici la mia famiglia e ME
C: Confortami
D: Donami la pace interiore
E: Eleva i pensieri della mia mente
F:Fammi trovare Amici veri
G: Guidami
H: Ho bisogno di TE
I:Illuminami
L: Lavami dalle colpe passate
M: Mantienimi nella TUA grazia
N: Non lasciare che mi scoraggi
O: Orientaminelledifficoltà
P:Perdonaimieipeccati
Q: Quando mi dimentico di TE non dimenticarti di ME
R:Resta sempre con ME
S:Sostienimi nelle tentazioni
T:Resta sempre con ME
T:Tienimi nella TUA grande mano
U:Usami comestrumento della TUA pace
V:Visitami nelle ore buie della solitudine
Z:Zuccherami a volontà c’è tanta amarezza quaggiù
AMEN
DEDICATO A:
Dedicato a chi piange la notte,perchè
gli altri dormono e non lo possono sentire.
Dedicato a chi soffre ma che fuori ride
con gli altri,facendo finta di niente.
Dedicato a chi nella vita sbaglia e trova
ancora la forza di riprovarci.
Dedicato a chi asciuga le lacrime degli amici
e non chiede mai niente in cambio.
Dedicato ai tuoi occhi che adesso stanno
leggendo,ma che tra un’ora avranno già
dimenticato,ma non fa niente
perchè la vita è fatta cosi:UN PO’TRISTE
MA BELLA.

Sabato sera a cena a casa di Annarita ad ACERRA

domenica, 6 maggio 2012

E finalmente ci sono riuscita!Ci sono riuscita ad organizzarmi per andare a casa di Annarita e conoscere
finalmente il suo pargoletto(L’ULTIMA VOLTA CHE HO VISTO ANNARITA FU L’ANNO SCORSO PROPRIO DI QUESTI TEMPI QUANDO MANCAVANO POCHE SETTIMANE CHE PARTORISSE).Le avevo promesso di andarla a trovare ma una volta per una motivo una volta per un altro non è mai stata cosa;ma ora era venuto il momento;infatti il bimbo a giugno compie un anno e ieri sera mi è venuta a prendere la madre(LA NONNA DEL PICCOLETTO)con cui vanto un’amicizia più che ventennale;ci siamo conosciute anni addietro quando entrambe frequentavamo la parrocchia della Chiesa del Carmine qui a Napoli.Infatti Annarita l’ho vista crescere;la prima volta che la vidi aveva si e no un 6/7 anni e ora è diventata una giovane sposa e mamma.Posso anche dire che anche questa occasione mi ha permesso di farmi riflettere;facendomi capire per l’ennesima volta che bisogna prendere l’occasione “buona”al volo;avendo così la possibilità di trascorrere qualche ora lieta fuori casa;in buona compagnia e serenamente invece di restare a casa davanti al monitor di un computer.Tutto ciò a me fa estremamente bene; perché questo vuol dire che mi “muovo” (PER QUELLO CHE MI LIMITA LA MIA DISABILITA’)socializzo e faccio nuove esperienze:di conseguenza non solo”psicologicamente e moralmente” sto bene ma anche “fisicamente”mi sento attiva.Infatti,il periodo invernale quando sto chiusa in casa;uscendo solo per la palestra riabilitativa mi sento molto più “pesante”dal punto di vista “fisico e morale”.E che altro dire?Niente!Vi saluto e ai prossimi aggiornamenti!
Una giovane donna tornava a casa dal lavoro in automobile.Guidava con molta attenzione perchè l’auto guidava era nuova fiammante; ritirata il giorno prima dal concessionario e comprata con i risparmi soprattutto del marito che aveva fatto parecchie rinuncie per acquistare quel modello.Ad un incrocio particolarmente affollato,la donna ebbe un attimo di indecisione e con il parafango andò ad urtare
con il paraurti di un’altra macchina.La giovane donna scoppiò a piangere.Come avrebbe potuto spiegare il danno al marito.Il conducente dell’altra auto fu molto comprensivo,ma spiegò che dovevamo scambiarsi il numero della patente e i dati del libretto.La donna cercò i documenti in una grande busta di plastica marrone e da li uscì un pezzo di carta.In una decisa calligrafia maschile vi erano queste parole:”IN CASO DI INCIDENTE,RICORDATI,TESORO,IO AMO TE NON LA MACCHINA!”A volte basta un piccolo gesto per capire quanto siamo amati.