Archivio di dicembre 2012

Buon anno

sabato, 29 dicembre 2012

Buon 2013

venerdì, 28 dicembre 2012

La leggenda di Santo Stefano
Tra i pastori che erano accorsi ad adorare
Gesù Bambino c’erano anche delle donne.Esse
avevano portato con sè i loro bambini affinchè Gesù
li benedicesse.Tecla,una giovane sposa,non aveva
figli,ma desiderava tanto averne uno.Per non essere
da meno alle altre donne,prese una grossa pietra,
l’avvolse in uno scialle,mise sulla sommità una
cuffietta e se la teneva tra le braccia,come se fosse
un bambino appena nato.Quando vide Gesù,così bello
e sorrifente,fu presa dalla commozione e si mise a
piangere,là in ginocchio,davanti alla capanna.
Quando si alzò per ritornare a casa,Maria che aveva
aveva letto nel suo cuore e che aveva capito il suo
innocente inganno le domandò:”TECLA,CHE COSA
PORTI IN BRACCIO?”Sentendosi scoperta la donna
rispose:”ALLATTO UN FIGLIO MASCHIO!”Allora la
Madonna le disse:”SU,SCOPRITI IL SENO E ALLATTA
TUO FIGLIO,DA QUESTO MOMENTO IL TUO DESIDERIO
E’STATO ESAUDITO,LA TUA PIETRA E’DIVENTATA UN
BEL BAMBINO!”La donna scostò lo scialle che avvolgeva
la pietra e rimase meravigliata per il miracolo che
era stato compiuto per lei;tra le braccia aveva
il suo primo figlio.”RICORDATI PERO’” le disse ancora
Maria “CHE EGLI E’NATO DA UNA PIETRA E MORIRA’
A COLPI DI PIETRA!”Questo bambino fu chiamato
Stefano,divenne discepolo di Gesù e fu il primo ad
affrontare il martirio morendo a colpi di pietra.
La chiesa celebra la sua festa il 26 dicembre,il
giorno dopo Natale.

Oggi ho pensato anche alla mia mamma e al mio dolce zio Carlo che mi guardano da lassù.

martedì, 25 dicembre 2012

I miei lavoretti.Cuscini di lana fatti da me all’uncinetto e sciarpa arancione all’uncinetto.

mercoledì, 19 dicembre 2012



Lunedi 17 dicembre 2012 cena di Natale con l’Unitalsi

martedì, 18 dicembre 2012

Lunedi 17 dicembre l’Unitalsi ha organizzato
l’annuale cena di Natale.Da come si evince
dalla locandina il luogo è lo stesso in cui si
tiene da qualche anno;(QUALCHE ANNO FA PER DUE
ANNI CONSECUTIVI SI E’TENUTO ALL’ISTITUTO
ALGERGHIERO “IPPOLITO CAVALCANTI” AL
CORSO SAN GIOVANNI)Questa cena ci dà la possibità
di scambiarci,ogni anno gli auguri e di brindare all’anno nuovo.La serata di
festa si è svolta in questo modo:l’accoglienza in una sala
allestita per la Santa Messa,per ringraziare dell’anno che sta
volgendo al termine e con il ricordo dei nostri cari e di chi
ci ha lasciati;dopo si è tenuta la cena con i sorteggi dei regali e io ho vinto un paio di orecchini e una cornice per foto,mentre come regalo di Natale da una mia amica un altro paio di orecchini e una volontaria invece di tenersi lei il premio del sorteggio me lo ha regalato a me e conteneva un profumo e una bottiglia di sali da bagno.

Gran galà SOTTO LE STELLE 2012:Venerdi 14 dicembre 2012 ore 20:30 Teatro Caivano Arte,Caivano(NAPOLI)

sabato, 15 dicembre 2012

A.S.D.MA&MI Ballet presenta:
“Galà Sotto le Stelle 2012″Spettacolo di beneficenza
per l’ A.N.T.(Associazione Nazionale Tumori).Con la
partecipazione di numerosi artisti e scuole di danza
provenienti da tutta la Campania,stages con maestri
di fama internazionale,assegnazione borse di studio
per il Festival della Danza Maiori Grandi Eventi,il tutto
presentato da Mattia Caputo e Milena Di Fiore.
Venerdi 14 dicembre 2012 ore 20:30 Teatro Caivano Arte,Caivano(NAPOLI).A questa
rappresentazione ha partecipato la scuola di
ballo che frequenta mia nipote e quindi tra
i tanti balletti ne ha fatti alcuni anche la sua
scuola.Meglio così un’altra uscita,questa volta
con la mia famiglia,ma come al solito mi sono
stancata ma ne è valsa la pena perchè mi sono
goduta uno spettacolo veramente carino.E
ora mi aspetta un nuovo impegno in questi giorni
il quale verrà presto raccontato e dopo questo
“evento”ci saranno le feste natalizie che verranno
trascorse serenamente in famiglia senza nessuna
novità in particolare.
L’anno scorso questa serata di beneficenza si
tenne il 10 dicembre 2011 al teatro “ITALIA”
ad Acerra,ed era la prima volta che la mia
nipotona si esibiva con la sua scuola di danza
a questo evento.E quest’anno mi ritrovo di
nuovo ad esserci andata ma in un luogo diverso,
non più ad Acerra bensì a Caivano

Per la mia mamma che mi guarda da lassù

domenica, 9 dicembre 2012

Chi tene ‘a MAMMA si che è furtunato,
pecchè na MAMMA vale nu tesoro nun ‘mborta ca
tensse pate e ssore a MAMMA è n’ata cosa….na cosa
eccezzionaale difficile a spiegà.Essa ca sempe veglia,essa
ca spia sempe,essa ca sape tutto,senza addumannà.
‘A MAMMA è na gendarma ca patria nun pò dà
e quanne sta’in pericolo a primma che si chiamma
è sempe chella llà.
A MAMMA è na putenza a nun putè emità.
A MAMMA sa sapienza ca l’arte nun pò fà
(Armando Torre)

Mercoledi 5 dicembre 2012 festa di Natale a Villa Mazzarella a Via Petrarca con l’Unitalsi

giovedì, 6 dicembre 2012

Mercoledì 5 dicembre 2012 presso Villa Mazzarella in
Via Petrarca a Napoli,si è tenuta una cena a tema
“Che ti passa per la testa”.Il titolo prevedeva di portare
e di indossare un cappellino,particolare,una maschera
carina,ma soprattutto
di partecipare a questo evento con lo spirito di stare qualche ora in
compagnia e divertirci.Lo scopo di questa cena era di beneficenza;
infatti il ricavato (i biglietti costavano 25 euro e li hanno pagato
gli accompagnatori mentre “ammalati”non abbiamo pagato niente)
andrà per le attività di sottosezione.Ritornando alla serata posso dire
che i preparativi sono inziati la mattina;infatti fra varie telefonate
per sapere a che ora mi venivano a prendere e tra le varie chattate
per darci l’idea di cosa dovevamo metterci per la “serata a tema”
ci siamo lentamente preparati per arrivare all’ora dell’appuntamento
per iniziare alla grande la serata.Durante il tragitto è venuto pure a piovere
ma per fortuna poi ha smesso,la serata è stata veramente
bella,si sono conosciute come al solito persone nuove e consolidato
le amicizie di vecchia data;abbiamo scattato parecchie foto
e il fotografo ufficiale ha anche stampato in tempo reale alcune
che ci sono state per ricordarci della serata.Il mio tavolo era davanti
alla vetrata della terrazza che si affacciava sul golfo di Napoli,
un golfo pulito dalle nuvole che la pioggia aveva spazzato via
e lo “spicchio”di luna che luccicava in cielo e la sua luce
rifletteva sul mare Le cose belle finiscono subito e sono
rincasata all’una passata e mi sono addormentata con la
serenità di aver vissuto una bella serata.

E non ricordadeci…

lunedì, 3 dicembre 2012

…solo in questo giorno.
Noi combattiamo 365 giorni l’anno,
30 giorni al mese,
24 ore su 24….
24 ore al giorno.