Archivio di settembre 2013

Ti darei gli occhi miei per vedere ciò che non vedi

lunedì, 30 settembre 2013

Venerdi in famiglia

venerdì, 27 settembre 2013

Lo speravo e me lo aspettavo.
Almeno su tre cose una si è
organizzata.Ho trascorso un
venerdi con mia nipote.L’abbiamo
aspettata per pranzo,all’uscita della
scuola invece di andarsene a casa sua
è venuta da noi mentre i suoi genitori
sono venuti entrambi a fine turno del
loro lavoro.Invece di pranzare al
solito orario,abbiamo pranzato una mezz’oretta
più tardi.Non fa niente,perchè queste
cose mi piacciono,nonostante ti stanchino
un pochetto,perchè fai cose diverse che fai
ogni giorno,nonostante ti scombussano per
un giorno le tue abitudini,ma è bello stare in
compagnia con la tua famiglia,è bello
avere visite.Mi piace socializzare forse perchè
non sono abituata a rimanere da sola,mi piace
stare in mezzo alla gente.Evidentemente
questo mi fa pensare che qualcosa di buono c’è.
Il mese di settembre così se ne è andato
tra palestra e visite varie tra cugini salernitani
con figli al seguito.Non so ad ottobre cosa
mi succede per il momento ho solo la visita
semetrale del Policlinico venerdi 4 ottobre.I progetti?Ce ne sono
tanti,ma poi con tempo vedremo se saranno
realizzabili o meno;intanto accontentiamoci
di quello che abbiamo avuto e fatto fino ad
ora.A presto!


Dubbio amletico

giovedì, 26 settembre 2013

Bellissima

domenica, 22 settembre 2013

Una coppia lascia Bimbo di 5 anni ed il Cane a casa.
Al rientro trovano il cane coperto di sangue e non vedono il bimbo.
Pensano quindi che il Cane lo abbia sbranato…
Così il padre uccide il cane!!!
Poco dopo ritrovano il bimbo nella sua …stanza…

Guardandosi attorno si rendono conto che un ladro armato di coltello era entrato in casa, e che il cane aveva difeso il bimbo e la stessa casa, seppur ferito da coltellate…

Prince, questo il nome del cane, era riuscito a scacciare il ladro e difendere il bimbo e grazie alla stupidità umana è stato ucciso selvaggiamente da chi avrebbe invece dovuto ringraziarlo…

Un ragazzo di 24 anni guardando verso la finestra del bus gridò:”PAPA’ GUARDA GLI ALBERI CI VENGONO INCONTRO!”Il padre alzò lo sguardo verso di lui e sorrise.Una giovane coppia seduta vicino rise per il comportamento infantile del ragazzo.Il ragazzo intanto continuò a esclamare:”PAPA’GUARDA LE NUVOLE CI SEGUONO!”.La coppia non potè resistere e chiese al padre:”PERCHE’NON PORTA SUA FIGLIO DA UN BUON MEDICO?”.
L’uomo sorrise e rispose:”CI SIAMO APPENA STATI,SIAMO USCITI ORA DALL’OSPEDALE,MIO FIGLIO ERA CIECO DALLA NASCITA E OGGI PER LA PRIMA VOLTA PUO’VEDERE!”
Ogni persona del pianeta ha una storia,non giudicate fino a quando non la conoscete perchè le verità vi stupiranno.

*_*

giovedì, 19 settembre 2013

Buona domenica

domenica, 15 settembre 2013

Un angelo

mercoledì, 11 settembre 2013

Ero vicino al tuo letto la scorsa notte.
Ero venuto a darti un’occhiata.Ho visto che stavi
piangendo e non riuscivi a prendere sonno.Ho
uggiulato piano piano quando hai asciugato una
lacrima da tuo viso.Sono io non ti ho lasciata è tutto a posto,sto bene sono qui.Ero vicino a te a colazione e ti
ho guardato mentre versavi il caffè,stavi pensando
a quante volte le tue mani mi avevano accarezzato.Ero
con te nei negozi oggi,le tue braccia erano doloranti,
ed io avrei voluto portare i tuoi pacchi,ma non ho potuto.
Ero con te oggi quando sei andata alla mia tomba,te ne
prendi cura con molto amore.Voglio rassicurarti,io
sono là.Ho cmaminato con te per la casa mente cercavi
le tue chiavi,ti ho toccata con la zampa ho sorriso e ti ho
detto SONO QUI.Sembravi molto stanca e triste seduta
su quella sedia ed io ho cercato con tutte le mie forze
di farti sentire che io ero lì,vicino a te.Per me è possibile
starti cosi vicino,sempre.Eri sedta tranquilla,poi hai
sorriso,penso che tu sapessi,che nella quiete della
io ero molto vicino a te.Il giorno è finito,sorrido e ti
guardo sbadigliare,e ti dico BUONANOTTE CHE IL SIGNORE TI BENEDICA CI VEDIAMO DOMATTINA E quando arriverà
il momento in cui tu attraverserai il breve spazio che
ci divide io ti correrò incontro per darti il benvenuto
e resteremo fianco a fianco.Ho molte cose da mostrarti
e ci sono molte cose da vedere per te.Sii paziente
fino alla fine del tuo viaggio e poi vieni a casa,vieni
da me.

Storia realmente accaduta tanto tempo fa

martedì, 10 settembre 2013

Buongiorno,mi chiamo Gabriele Francesco.Sono
nato a Novara l’11 aprile 2013 e oggi avrei un mese,
invece sono morto lo stesso giorno in cui sono nato.Adesso
tutti starete pensando che mamma e papà non si sono
comportati bene:in effetti mi hanno lasciato
solo,sotto un cavalcavia con indosso pochi stracci e senza
un biberon nei paraggi,ma io non mi permetto di giudicarli.
Certo che noi neonati siamo indifesi,ci buttano dai ponti
ci fanno esplodere sotto le bombe,ci vendono per pochi
soldi.Siamo carne da telegiornale,prima di chiudere gli
occhi,mi sono raggomitolato tra i rifiuti per cercare
conforto e ho pensato:Ma è davvero brutto
questo mondo che sto per lasciare? Poi mi sono sentito
sollevare e sulla nuvola da cui vi scrivo ho visto che la
bellezza c’è ancora. C’è bellezza nel camionista che mi ha trovato e nell’ispettore che mi ha messo questo nome meraviglioso: è importante avere un nome, significa che sei esistito davvero. C’è bellezza nei poliziotti che per il mio funerale hanno fatto una colletta a cui si sono uniti tutti, dai pompieri alle guardie forestali. E c’è, la bellezza, nella ditta di pompe funebri che ha detto «per il funerale non vogliamo un euro», così i soldi sono andati ai volontari che in ospedale aiutano i bimbi malati. Dove sono nato io, metteranno addirittura una targa. Allora non sono nato invano. Mi chiamo Gabriele Francesco, e ci sono ancora. ”

*_*

lunedì, 9 settembre 2013

PER TE CHE GUARDI IL MIO
PROFILO PER VEDERE SOLO
SE STO MALE….MI DISPIACE
DELUDERTI…MA IO STO
MALEDETTAMENTE B E N E

Giovedi pomeriggio in compagnia

venerdì, 6 settembre 2013

E a pensare che il mese scorso mi stavo lamentando
perchè non avevo niente da fare che stavo chiusa in
casa e che non avevo impegni.Ma con l’arrivo di
settembre tutto è ritornato alla vita di
sempre.Meno male che ho avuto il mercoledi che
mi hanno fatto riposare;per poi farmi stancare di nuovo
il giorno dopo.Mi piace tanto,ho ripreso la mia attività
sociale.Infatti mercoledi pomeriggio chattando con mia cugina(la
moglie di mio cugino carabiniere che abitano a Salerno)
mi avverte che passa per Napoli ha comprare i libri per
il figlio che comincia il primo anno delle superiori e onde
evitare che sia sola con la suocera in giro per la città
è salita su da noi per un caffè in attesa che mio cugino
le venga a prendere a fine turno Infatti lei è salita con i due figli e con il fidanzato della figlia e il marito è salito dopo aver finito di lavorare per stare un pò con noi.
Hanno riempito casa in tutto erano sei.
Per ora è tutto,
ai prossimi aggiornamenti;spero che essi siano
sempre pieni di interesse come questi che ho fatto
ultimamente;a dir la verità non mi aspettavo assolutamente che nel giro di pochi giorni ho potuto pensare ad altro eliminando così certi “pensieri” che mi attanagliano la testa.E’ vero che se hai progetti,interessi e sogni devi fare in modo di poterli realizzare tutti un pò alla volta e
se non si potessero realizzare tutti non fa niente,l’importante è realizzare i più importanti e io fino
ad ora ho realizzato tutti quelli che volevo.
Mi sto guardando un pò attorno e ho visto alcuni
“impegni”a cui potrei partecipare;sono per ora semplici
idee che poi con il tempo farò.Preferisco non fare progetti
nè a lunga nè a brevissima scadenza;perchè ho notato
che se li faccio non succede nulla,quindi preferisco come
è successo in questa prima settimana di settembre che le cose sono venute da se.Pensiamo per adesso
a questo mese poi si vedrà